In alcuni casi è possibile realizzare in autonomia la pulizia delle fogne, in altri invece, è necessario l’intervento di una ditta specializzata in spurgo di fognature a Roma.

Come prima cosa, dobbiamo fare una distinzione tra fossa biologica e pozzo nero.  La fossa biologica contiene i rifiuti solidi e di rilascia liquami ed altri rifiuti liquidi nella conduttura comunale. Viene utilizzata, di norma, nelle abitazioni isolate e nei condomini. Il pozzo nero è un grande contenitore sotterraneo che accumula le acque nere. A differenza della fossa biologica,  necessita di manutenzione e svuotamenti più frequenti. Viene utilizzato in edifici ubicati lontano dal centro abitato.

Come mantenere un buon funzionamento della fossa biologica

Per mantenere un buon funzionamento della fossa biologica,  è bene avere cura di introdurre corpi estranei e sostanze in grado di creare ingorghi e otturazioni:

  • non introdurre, attraverso gli scarichi, pannolini, assorbenti, carta diversa dalla carta igienica biodegradabile;
  • non gettare materiali tossici come vernici, diluenti, oli e tutte quelle sostanze che tendono a solidificarsi;
  • non bisogna scaricare gli avanzi  di cibo, tramite il wc o il tubo della cucina.

Come pulire la condotta fognaria

E’ possibile pulire la condotta fognaria in autonomia, solo se non si è suscettibili agli odori sgradevoli, diversamente è consigliato chiamare il professionista idraulico di zona.

Una buona prassi, prima di iniziare lo svuotamento, è quella di indossare una mascherina, i guanti, (meglio se di lattice) e munirsi di soda caustica e un flessibile per sturare la fogna.

Il pozzo nero principale è quasi sempre situato nel cortile interno alla casa oppure in giardino. Una volta individuato, deve essere aperto e qui inizia l’operazione di eliminazione dei rifiuti mediante una paletta fino ad arrivare ai fori degli scarichi. Se il pozzetto non dista oltre 10 metri dalla casa, si può usare il flessibile per procedere con lo spurgo. Una volta esaurita la pulizia del pozzo nero, è sempre bene fare una prova di scarico, poi si può richiudere il tombino. L’ultimo accorgimento utile, è quello di versare la soda caustica nei  sanitari lasciando agire per qualche ora.

Come mantenere pulite le fognature

La manutenzione delle fognature, mediante l’intervento del professionista idraulico a Roma, è molto importante a garantire il perfetto funzionamento di pozzi neri e fosse biologiche. I pozzi neri devono essere svuotati con frequenza che viene calcolata proporzionalmente alla quantità di liquidi gestiti. Il compito di ognuno è quello di verificare di sovente il  livello del liquido evitando il sovraccarico del pozzo, soprattutto nei periodi di forte pioggia. Lo stesso vale per le fosse biologiche, e l’altra accortezza è quella di evitare un uso smisurato di detersivi negli scarichi.

I pozzi neri raccolgono gli scarichi domestici, per questo è importante eseguire una corretta manutenzione periodica. Gli interventi andrebbero fatti prima che il pozzo nero si riempia completamente. Solo in questo modo è possibile non incorrere negli , sversamenti degli scarichi. Un motivo molto importante e serio per rivolgersi ad una ditta specializzata. E’ fondamentale togliere i residui mediante lo spurgo dei pozzi neri, anche per la salute domestica, la salute dell’uomo e dell’ambiente. Solitamente un controllo periodico e una pulizia annuale sono sufficienti per assicurare il buon funzionamento dei pozzi neri. Bisogna avere l’accortezza di effettuare più controlli durante l’anno.

Ti serve un servizio di spurgo efficiente? Contatta il pronto intervento idraulico a Roma