Se la lavastoviglie non scarica l’acqua, possono essere diverse le cause: incrostazioni, residui di cibo e grasso sono la principale causa. Però potrebbe trattarsi anche di un’anomalia che il pronto intervento idraulico Roma e provincia saprà ripristinare.Come posso capire se la lavastoviglie non scarica l’acqua?E’ possibile capire che la lavastoviglie non scarica l’acqua a fine lavaggio, perchè si forma un ristagno sul fondo dell’apparecchio. In alcuni casi invece, si potrà verificare una fuoriuscita dell’acqua dalla lavastoviglie che finirà sul pavimento, creando non pochi disagi.Se il tuo modello di lavastoviglie è munito di scheda elettronica, allora sarai avvisato per mezzo di un segnale acustico o dell’accensione di una spia sul display.Se vuoi sapere perchè la tua lavastoviglie non scarica l’acqua, puoi sempre contattare l’idraulico Roma per un intervento veloce e risolutivo. L’idraulico di zona è infatti sempre pronto ad intervenire per aggiustare la macchina.

Quello che tu puoi fare nel frattempo, è assicurarti che il filtro sia pulito, perchè spesso si tratta di una ostruzione del tubo di drenaggio. Il tubo di scarico otturato non permette all’acqua di fluire in maniera corretta, per questo è sempre da controllare. Questa operazione la puoi svolgere tu stesso, procurandoti un secchio e scollegando la parte terminale del tubo sotto al lavello della cucina. Una volta fatto questo, puoi provare ad avviare un lavaggio. Se anche in questo modo, la lavastoviglie non scarica correttamente, allora c’è qualcosa che intasa il condotto. Oppure, il tubo potrebbe essere piegato, per questo ostacola il normale defluire dell’acqua. Anche la pompa di scarico, danneggiata o bloccata, potrebbe essere la causa del malfunzionamento. Anche in questi casi, occorre smontarla e verificare il funzionamento della ventola. In questo modo è possibile stabilire se ha subito un guasto oppure no. Nel caso la pompa di scarico fosse azionata da una cinghia, è doveroso verificare che questa sia perfettamente integra, perchè potrebbe anche essersi sfilata dalla guida. Una volta verificato filtro, tubo e pompa di scarico, allora si passa a verificare che la lavastoviglie sia alimentata in maniera corretta. In questo caso è meglio lasciar fare all’idraulico professionista, il quale controllerà, mediante un tester, se la corrente da 220 V arriva, o meno, ai contatti della scheda.Vuoi ottenere il meglio dalla tua lavastoviglie?

Per ottenere il meglio dalla propria lavastoviglie, è sempre bene assicurarsi che la macchina lavori sempre al massimo dell’efficienza. Ma infatti sottovalutare i fattori che ne determinano l’efficienza: modalità di carico,tipo di lavaggio, manutenzione e detersivo utilizzato.

La lavastoviglie è un prezioso elettrodomestico, pertanto è bene averne cura sotto tutti gli aspetti.Invece di perdere tempo con il pre-lavaggio, cerchiamo di inserire nella lavastoviglie i piatti puliti dai residui di cibo. Il carico deve essere fatto a partire dal cestello inferiore disponendo i piatti più grandi verso il fondo della macchina. Altra accortezza riguarda il lavaggio: un ciclo a temperatura elevata serve a lavare teglie o altri utensili particolarmente unti; per i bicchieri, è meglio scegliere un lavaggio più delicato. La pastiglia per la lavastoviglie va inserita solo alla fine, prima di chiudere la macchina e azionarla. Manutenzione alla lavastoviglie una volta al mese, occorre utilizzare uno specifico detersivo per lavastoviglie, affinché questo ci garantisca sempre performance ottimali. E’ importante che anche le parti più nascoste della lavastoviglie risultino pulite, in questo modo possiamo evitare l’accumulo di residui di grasso e incrostazioni di calcare.Se invece hai problemi con la lavastoviglie e rischi di allagare la cucina, non esitare a contattare subito il pronto intervento idraulico Roma e provincia!