scarichi intasati cosa fare

Lo scarico intasato si nota quando proviamo ad usare qualsiasi sanitario ossia un lavabo, un bidet o magari il lavello della cucina al momento che l’acqua non va giù arriva il panico.

Quando si presenta un otturazione a qualsiasi sanitario è consigliabile inizialmente di usare una ventosa o magari molle di acciaio che usano gli idraulici evitando di precipitarsi subito con prodotti liquidi chimici soprattutto se non si conosce il materiale delle tubature, da tener presente che tanti liquidi che esistono in commercio peggiorano la situazione.

disotturazioni Roma (4)

Si potrebbe anche optare per una molla a trapano avendo l’accortezza di usare velocità basse, ma sempre opportuno e consigliabile di iniziare con una ventosa tappando la fuoriuscita d’aria del troppopieno dello scarico dell’utenza ove è otturato lo scarico.

Qualora non riuscite a disostruire lo scarico perchè la tubatura è molto piena di calcare e depositi, o forse perché l’ostruzione si trova a diversi metri dal sanitario, è opportuno chiamare un idraulico che operi direttamente con una pompa a pressione, o con delle frese elettroniche stura tubi apposite per questa tipologia di intervento.

 

METODI PER STURARE LO SCARICO INTASATO

E’ opportuno comunque che se riuscite a far passare la molla nello scarico si consiglia di ripetere per altre due massimo tre volte l’operazione fin quando il diametro della tubatura ritorna all’origine. Riempite il sanitario con acqua bollente, togliete il tappo e scaricate, e l’operazione dell’acqua bollente fa si che sciolga le ultime impurità rimaste nello scarico. In questo caso una volta che gli scarichi funzionano correttamente una volta ogni quindici giorni versare mezzo contenitore circa di qualsiasi prodotto idraulico liquido compatibile sempre con il materiale del tubo lasciandolo agire per l’intero giorno, facendo si che al prossimo scarico l’acqua libera il gel liquido tenendo in perfetta pulizia la tubatura.

Chiama ora il 389 2456452!