Il riscaldamento a pavimento, detto anche a “panneli radianti”, è un tipo di riscaldamento a terra formato da tubi o resistenze elettriche e rappresenta una valida e vantaggiosa alternativa ai classici termosifoni, perché assicura una distribuzione del calore omogenea in tutta la casa.

Il riscaldamento viene installato sotto il pavimento e appoggiato su pannelli isolanti, può essere formato da resistenze elettriche se l’impianto è di tipo elettrico oppure da tubature se l’impianto è ad acqua.

Per realizzare un impianto di riscaldamento a pavimento è fondamentale rivolgersi a ditte e tecnici specializzati, un impianto di questo tipo se fatto a regola d’arte utilizzando materiali di alta qualità, può durare per decenni.

Se ti occorre un idraulico per installare un riscaldamento a pavimento a Roma il Pronto intervento idraulico Roma risponde a tutte le tue esigenze, si occupa di tutti i servizi idraulici e termoidraulici ordinari o d’emergenza tutti i giorni, H 24.
Idraulico Roma raggiunge ogni zona e quartiere di Roma e Provincia in 30 minuti, con la massima professionalità, esperienza e serietà risolve ogni tuo problema idraulico.
Contattami se hai bisogno di un preventivo gratuito o chiama subito il numero: 389 2456452!

COME E’ FATTO UN RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

Attraverso il principio dell’irraggiamento i pannelli trasmettono il calore in modo uniforme e omogeneo arrivando fino al soffitto, a tutti gli ambienti della casa. E’ un metodo più efficace rispetto al riscaldamento tradizionale in cui il calore si concentra vicino ai termosifoni.

Il riscaldamento a pavimento è costituito in primis dalle tubature, che sono l’elemento fondamentale dell’impianto, devono essere assolutamente resistenti e sono quasi sempre in polietilene. Le tubazioni vengono poste sopra un pannello isolante in polistirolo sagomato (o in sughero) e su un foglio in PVC rigido che rende il pannello più resistente e soprattutto impermeabile e anti umidità. Altro elemento fondamentale è la caldaia che deve portare la temperatura dell’acqua a 30/40° e i collettori, ovvero le valvole che permettono il flusso dell’acqua dalla caldaia alle tubature. Per finire si fa uno strato di calcestruzzo detto massetto.

LEGGI ANCHE  Cosa fare se la colonna di scarico è intasata

Questo per quanto riguarda il riscaldamento a pavimento ad acqua, mentre per quello elettrico al posto dei tubi saranno presenti dei fili, delle resistenze elettriche installate direttamente sotto il pavimento.

I VANTAGGI ECONOMICI E AMBIENTALI DEL RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

Perché installare un riscaldamento a pavimento?

– Grazie ai termostati, ogni stanza della casa ha la sua temperatura ideale e si riduce lo spreco energetico.

– Necessita di poca manutenzione, solo periodicamnete occorre fare il lavaggio dei tubi per liberarli da eventuale presenza di calcare o fanghi.

– Può diventare un impianto di raffrescamento durante la stagione estiva immettendo nei tubi acqua fredda tra i 15° e i 17° circa, quindi il risparmio di energia rispetto ad esempio a un condizionatore è notevole.

– Rispetto ai radiatori questo genere di impianto riduce la presenza di muffe, acari e polvere nell’aria che conserva sempre un certo livello di umidità, questo sistema è ottimo per chi soffre di allergie.

– La spesa di installazione e acquisto del riscaldamento a pavimento è sicuramente superiore a quello di un impianto classico, ma in poco tempo si ammortizzano i costi: è previsto un risparmio annuo di circa il 25% sulle bollette, grazie all’importante risparmio energetico.

Da non sottovalutare anche le detrazioni fiscali fino al 65% sulla spesa totale del “Bonus Ristrutturazione 2019/2020”, per la riqualificazione energetica degli impianti a impatto ambientale zero, green e meno inquinanti.

Contatta subito il miglior professionista idraulico a Roma per installare un riscaldamento a pavimento o per qualsiasi altro intervento idraulico.
CHIAMA SUBITO IL NUMERO: 389 2456452!