Se devi riparare un tubo arrugginito hai due possibilità: o procedi tu stesso, oppure puoi chiamare l’idraulico Roma e provincia. La prima cosa che devi capire è se la situazione risulta essere contenibile e sotto controllo. Il tubo, oltre ad essere danneggiato dalla ruggine può anche perdere acqua e liquidi, per questo è bene non perdere tempo.

Ci sono però delle perdite pericolose che richiedono l’intervento del pronto intervento idraulico a Roma, e perlopiù si manifestano nelle tubazioni interrate, le quali non possono essere ispezionate se non tramite la videoispezione dell’idraulico professionista. Diversamente, potrai renderti conto della perdita del tubo solo quando l’acqua avrà già fatto invasione. Le cause più frequenti dei tubi arrugginiti che perdono acqua sono i cedimenti. Per intervenire sulle tubazioni interrate, è indispensabile rivolgersi ad un idraulico di zona, che dispone delle apposite attrezzature.

Qual’è la prima cosa in caso di perdita del tubo?La prima cosa che devi fare, appena ti accorgi che il tubo perde acqua, è quella di bloccare subito l’erogazione dell’acqua. A questo punto puoi procedere con un sistema di emergenza, anche se nel frattempo hai già contattato l’idraulico Roma e provincia.

Devi utilizzare un manicotto di gomma da avvolgere attorno al tratto danneggiato, bloccando tutto intorno con le fascette di plastica o di metallo.Se invece pensi che l’intervento dell’idraulico non sia necessario, allora ti dovrai procurare un manicotto con vite di serraggio specifico per le riparazioni idrauliche. Una volta controllato il posizionamento corretto del manicotto e della vite di serraggio, potrai stringere la vite con una chiave apposita, in modo che aderisca perfettamente alla superficie in gomma del manicotto al tratto di tubo riparato.

Se hai eseguito l’operazione in maniera corretta, non ci sarà più la perdita. Se non hai a disposizione un manicotto, puoi provare con lo stucco rapido. Fai bene attenzione al prodotto che utilizzi, perchè deve essere specifico per la riparazione delle perdite, non deve essere tossico, non deve essere inodore e deve essere costituito da mastice epossidico bicomponente.

Questo prodotto lo trovi in una confezione stick, pratica che ti permette di prelevare il quantitativo necessario da impastare a mano per circa un paio di minuti. Il prodotto che ottieni lo devi premere sul foro del tubo, non prima però di aver pulito accuratamente la superficie. Con questa riparazione il tubo non dovrebbe più perdere liquidi, diversamente dovrai rivolgerti all’idraulico. Se il tubo risulta essere intaccato dalla ruggine dovrai utilizzare lo stucco per il metallo che serve per riparare metallo, zinco, ottone, acciaio e alluminio.

Se la superficie è molto arrugginita, ti potrà allora servireuna saldatura con metallo nuovo. Lo stucco che trovi in commercio è venduto con un attivatore detto “indurente”. Quando lo utilizzi, devi usufruire solo della quantità necessaria, mescolandola come suggerito nell’etichetta. Devi fare attenzione agli oggetti che entrano in contatto con il catalizzatore che non devono entrare in contatto con lo stucco che non stai adoperando, altrimenti diventa inutilizzabile.

Per stendere lo stucco ti serve una spatola oppure, in alternativa, un coltello. Una volta aperto, lo stucco per il metallo può essere conservato per pochi mesi. Se non hai dimestichezza per riparare buchi causati dalla ruggine, puoi acquistare uno stucco per metallo pronto all’uso da applicare direttamente sul buco. I prodotti migliori sono quelli con catalizzatore perchè offrono una maggiore durata, diversamente però,lo stucco per metallo pronto all’uso è molto più facile da gestire.Per ogni evenienza, l’idraulico è sempre disponibile!