Varie

Perché la lavatrice non si riempie d’acqua?

la lavatrice non si riempie d'acqua idraulico roma

La tua lavatrice non si riempie d’acqua? Ecco cosa fare e perché succede.


La lavatrice è sicuramente uno degli strumenti più diffusi e indispensabili presenti nelle nostre case che, talvolta, richiede il nostro servizio Pronto Intervento Idraulico Roma.

Alcune volte, infatti, può capitare che ci siano dei problemi relativi al suo funzionamento, sia per quanto riguarda la parte idraulica che per quanto riguarda quella elettrica.

In questo articolo ti spiego perché la lavatrice non si riempie d’acqua oppure lo fa in modo molto lento, analizziamo insieme le cause e le possibili soluzioni.

Ti ricordo che qualora tu voglia intervenire di persona sul guasto devi sempre:

  1. Staccare la spina della lavatrice dalla presa della corrente
  2. Indossare dei guanti per proteggere le mani da eventuali oggetti taglienti

Se non sei pratico con il fai da te, affidati a un idraulico a Roma per riparare la lavatrice in modo semplice e veloce!

Ma perché la lavatrice non carica acqua o la carica in modo lento? Ecco le cause e le soluzioni.

Il rubinetto dell’acqua della lavatrice.

Se il rubinetto dell’acqua non è totalmente aperto o è posizionato male, chiaramente il flusso sarà rallentato e l’elettrodomestico ci metterà parecchio tempo a riempirsi d’acqua.

Verifica che il rubinetto sia bene aperto e che funzioni correttamente, altrimenti dovrai provvedere a sostituirlo.

Contattaci pure e uno dei nostri idraulici a Roma si recherà a casa tua entro 30 minuti dalla tua chiamata!

Problemi all’elettrovalvola della lavatrice.

L’elettrovalvola non è altro che un rubinetto elettrico che regola il flusso dell’acqua che entra all’interno dell’apparecchio.

Se il filtro è intasato o l’elettrovalvola è danneggiata l’acqua defluisce lentamente e allunga in modo eccessivo la durata del ciclo di lavaggio.

Puoi controllare se il filtro è otturato da depositi di calcare, sporco, sabbia ecc. smontando il tubo di entrata dell’acqua della lavatrice. Puliscilo accuratamente e rimontalo.

Se invece il filtro è pulito probabilmente sarà l’elettrovalvola a dover essere sostituita: a tal proposito ti consigliamo di chiedere l’aiuto di un idraulico urgente a Roma.

Il tubo di scarico della lavatrice.

Se la lavatrice carica e scarica acqua continuamente significa che il tubo di scarico è stato inserito troppo dentro al sifone dell’impianto idraulico, di conseguenza l’acqua che entra all’interno dell’elettrodomestico finisce automaticamente nello scarico.

Affinché questo problema non si verifichi, controlla che il tubo di scarico non sia inserito per più di 10 cm all’interno della tubatura del sifone, che deve stare almeno a 65 cm da terra.

Il pressostato della lavatrice ha un malfunzionamento.

A cosa serve il pressostato? Questo elemento serve a controllare il livello dell’acqua all’interno della lavatrice, ovvero per verificare che vi sia acqua a sufficienza per permettere di effettuare correttamente il ciclo di lavaggio, e si aziona se questo non avviene.

Se il pressostato è difettoso e non funziona bene, può capitare che la lavatrice utilizzi troppa o troppo poca acqua e quindi il processo di riempimento può diventare molto lungo.

In questo caso, puoi utilizzare un multimetro per testare il funzionamento del pressostato, se questo è difettoso dovrai installarne uno nuovo.

Chiedi pure il servizio di assistenza idraulico a Roma e lascia perdere il fai da te: potrebbe essere pericoloso!

La camera di compressione.

La camera di compressione controlla il livello dell’acqua all’interno dell’elettrodomestico. Con il tempo, l’usura, l’accumulo di sporco ecc. questa può intasarsi e non funzionare correttamente, non è quindi più in grado di “comunicare” con la lavatrice.

Questo problema porta la lavatrice a riempirsi continuamente.

Controlla che la camera di compressione sia pulita e non ostruita da impurità. Puliscila a fondo e verifica il corretto funzionamento, in caso contrario andrà sostituita da un nostro esperto idraulico a Roma.

La scheda elettronica.

La scheda elettronica è il cuore del tuo elettrodomestico, controlla e coordina tutti i suoi elementi e le sue funzioni.

Compreso il motore, il carico e lo scarico dell’acqua ecc., se la scheda elettronica è difettosa può causare danni e malfunzionamenti dei singoli elementi e non essere in grado di trasmettere le giuste informazioni ai vari componenti, questo può causare un rallentamento nel riempimento del carico d’acqua della lavatrice e quindi anche del ciclo di lavaggio.

Se hai verificato tutti gli elementi precedenti e non hai riscontrato problemi, probabilmente la scheda elettronica è difettosa e dovrai chiedere un pronto intervento idraulico per ripararla o sostituirla.

La lavatrice non si riempie d’acqua? Rivolgiti a Idraulico Roma!

I professionisti della nostra azienda Idraulico Roma effettuano interventi di riparazione, sostituzione e manutenzione per la tua lavatrice su tutta Roma e Provincia.

Il servizio è attivo 24/24 e 7 giorni su 7!

CLICCA E CHIAMA:

389 245 6452

Perché la lavatrice perde acqua?

idraulico Roma per lavatrice perde acqua

Ecco cosa fare e come comportarsi se la lavatrice perde acqua.


A chi non è mai capitato di trovarsi di fronte a un problema così comune e di dover chiamare un pronto intervento idraulico a Roma per risolvere? Carichiamo la nostra lavatrice, avviamo il lavaggio e una volta finito, quando ci avviciniamo al nostro apparecchio per stendere i panni, ci accorgiamo che il pavimento è bagnato.

Questo significa che la lavatrice perde acqua durante il suo funzionamento, magari all’avvio, dall’oblò, dal tubo di carico o dal cuscinetto.

Le cause possono essere tante, vediamole insieme!

La lavatrice perde acqua: cause e soluzioni

Perché la lavatrice comincia a perdere acqua da sotto, mentre è in funzione?

Ora analizziamo le cause e le possibili soluzioni da adottare per risolvere il problema, se non hai dimestichezza con il fai da te rivolgiti a un idraulico a Roma per riparare la tua lavatrice.

Se vuoi controllare tu stesso l’elettrodomestico invece, è importante scollegare la lavatrice dalla corrente elettrica e indossare dei guanti spessi per evitare di tagliarsi.

Hai messo troppo detersivo o la vaschetta del detersivo è sporca? Probabilmente sono queste le cause per cui la lavatrice perde.

Se metti troppo detersivo nella vaschetta la lavatrice produce troppa schiuma e finirà per uscire fuori dal cestello. Usa meno detersivo e prediligi quello liquido.

Se invece la lavatrice perde acqua dalla vaschetta, probabilmente quest’ultima è ostruita a causa del detersivo. L’acqua può fuoriuscire da essa e bagnare la parte frontale o laterale della lavatrice.

Pulisci bene la vaschetta con acqua calda e aceto eliminando residui di detersivo, sporco, incrostazioni ecc.

La lavatrice perde acqua: la guarnizione dello sportello è usurata

Se la guarnizione dello sportello cede, è usurata, danneggiata o rotta può causare una perdita d’acqua durante il ciclo di lavaggio. Sostituiscila con una nuova guarnizione.

Il montaggio della lavatrice non è stato effettuato correttamente, perciò perde acqua.

Quando si effettua il montaggio della lavatrice bisogna stare attenti a posizionare correttamente gli elementi.

Ad esempio se il tubo di scarico è inserito per più di 10 cm dentro il sifone può causare perdite d’acqua, inoltre il tubo deve essere posizionato almeno a 65 cm dal pavimento. Verifica che il tubo di erogazione sia asciuto passando un panno sopra.

Controlla che i tubi siano montati in modo corretto, se invece è il sifone idraulico a perdere acqua, chiedi subito un servizio di assistenza idraulico a Roma.

La trappola dell’aria ostruita può essere una causa delle perdite d’acqua dalla lavatrice

La trappola dell’aria si riempie d’acqua e spinge l’aria verso il pressostato, per indicare il livello d’acqua presente nella vasca.

Se si intasa per via di incrostazioni, sporco, residui ecc. la lavatrice non sarà più in grado di verificare il livello dell’acqua e riempirà continuamente il sistema fino a farla fuoriuscire.

Pulisci la trappola dell’aria, nel caso in cui sia danneggiata dovrai sostituirla chiamando un idraulico a Roma e provincia.

Pompa di scarico della lavatrice ostruita? Anch’essa può causare perdite

La funzione della pompa di scarico è quella di scaricare l’acqua della lavatrice, se posizionata male o fuori asse può causare problemi, il filtro inoltre se ostruito causa la fuoriuscita dell’acqua.

Pulisci il filtro, solitamente posizionato in basso a destra, e liberalo da oggetti ecc. che possano intasarlo.

La lavatrice perde acqua dal cuscinetto? Ecco cosa fare.

Verifica che i cuscinetti o i rulli non siano usurati o danneggiati. Fai ruotare il tamburo con la mano: se esso non gira liberamente, si blocca ed emette un ticchettio probabilmente i cuscinetti o i rulli devono essere cambiati.

Questi elementi sono fondamentali affinché il tamburo possa ruotare sul suo asse correttamente, se questo non accade possono esserci fuoriuscite d’acqua.

Il pressostato guasto causa perdite d’acqua dalla lavatrice

Il pressostato indica il livello d’acqua presente nella vasca. Se è guasto non sarà più in grado di verificare il livello dell’acqua e riempirà continuamente il sistema fino a far fuoriuscire l’acqua.

Se il pressostato è danneggiato chiedi un pronto intervento idraulico a Roma per sostituirlo!

Tachimetro del motore & lavatrice che perde acqua

Il tamburo della lavatrice gira grazie al motore e il motore è dotato di un tachimetro, ovvero un sensore di velocità che se difettoso va su di giri e causa la perdita d’acqua. Inoltre possono verificarsi delle piccole perdite che finiscono sul motore, causando il guasto del tachimetro.

Se hai un tester puoi verificare se i morsetti del tachimetro funzionano, impostando la modalità ohmetro e controllando se i valori vanno da 50 a 350 OHM.

Puoi risolvere il problema asciugando bene il tachimetro oppure chiamando un idraulico a Roma per sostituire il tachimetro con uno nuovo.

Resistenza della lavatrice che perde acqua

La resistenza scalda l’acqua all’interno della lavatrice. Se non è ben stretta o si è leggermente spostata, può provocare una perdita d’acqua dalla guarnizione.

Posizionala o stringila bene e, se il problema persiste, chiama un pronto intervento idraulico a Roma per cambiare la resistenza.

La vasca della lavatrice danneggiata provoca perdite d’acqua

Alcuni oggetti come viti, monete o i ferretti del reggiseno (che consiglio di introdurre nelle apposite retine prima di lavarli) possono perforare la vasca e far fuoriuscire l’acqua da sotto la lavatrice.

Il sintomo più evidente è una lavatrice che perde acqua da sotto, spenta o accesa.

In caso di vasca danneggiata dovrai provvedere a comprarne una nuova e sostituirla.

Scheda elettronica della lavatrice non funziona e causa perdite d’acqua

La scheda elettronica della lavatrice gestisce tutti gli elementi che compongono l’elettrodomestico. Se non hai ricontrato danni negli altri elementi probabilmente il problema risiede proprio qui.

Contatta un idraulico a Roma per riparare la scheda elettronica. Il fai da te in questo caso non è possibile!

A cosa serve il riduttore di pressione dell’acqua?

riduttore di pressione acqua idraulico roma

Riduttore di pressione acqua: cos’è e a cosa serve.


La pressione dell’acqua troppo elevata può provocare danni anche gravi al tuo impianto idraulico. Per questo motivo, chiamare un idraulico a Roma per installare un riduttore di pressione, al fine di regolare e stabilizzare l’uscita dell’acqua, può prevenire complicazioni e guasti.

La rete pubblica dell’acqua per soddisfare la richiesta e far arrivare l’acqua a tutte le utenze, tiene la pressione dell’acqua molto alta per riuscire a far funzionare il sistema in modo corretto.

La pressione dell’acqua troppo alta e non costante può causare danni al sistema idrico della tua casa e ad alcuni apparecchi come la caldaia, lo scaldabagno, i termosifoni e il sistema di riscaldamento.

I riduttori di pressione permettono di mantenere costante una pressione a valle, anche se varia o aumenta la pressione a monte.

Continua a leggere per scoprire tutto su questi apparecchi e chiedi subito il servizio Pronto Intervento Idraulico Roma per la loro installazione!

Riduttori di pressione: i modelli

Esistono diversi tipi di regolatori di pressione con optional, materiali, caratteristiche e prezzi diversi.

Per quanto riguarda i modelli, essi variano in base a:

  • L’attacco del proprio sistema idraulico di casa;
  • La giunzione che può essere in maschio, femmina, bocchettonato o flangiato;
  • Il diametro che viene misurato in pollici, è importante scegliere la misura giusta, maggiore sarà il diametro maggiore sarà la capacità della portata.

I riduttori di pressione, inoltre possono essere dotati di:

  • Una valvola riduttrice di pressione;
  • Un manometro per controllare la pressione;
  • Filtri per pulire l’acqua da microrganismi.

Sono realizzati in materiali termoplastici anticorrosivi come U-PVC, il cloruro di vinile non plastificato, PP ovvero il polipropilene e PVDF, il polivinilidenfluoruro.

Riduttori di pressione: i prezzi

I prezzi possono andare dai 30 ai 100 euro circa, partendo dai modelli basic fino ad arrivare a quelli con più optional, bisogna tenere in conto anche l’intervento di un tecnico specializzato per l’installazione, come un professionista della nostra azienda Idraulico Roma.

Attenzione!

È importantissimo richiedere l’intervento di personale qualificato e preparato per installare un regolatore di pressione, affinché il lavoro sia svolto a norma e a regola d’arte, per evitare danni e problemi seri al tuo impianto idraulico.

Contattaci subito per chiedere l’installazione di un regolatore di pressione. Un idraulico a Roma e provincia ti raggiungerà entro pochi minuti dalla tua chiamata!

I vantaggi dell’installazione di un regolatore di pressione dell’acqua

L’installazione di questo sistema porta a numerosi vantaggi per il tuo sistema idraulico, vediamoli insieme:

  • Il riduttore di pressione ti permette quindi di aprire i rubinetti senza andare incontro a getti e schizzi troppo forti, perchè limita la pressione in entrata dell’acqua.
  • Evita danni a tubature e dispositivi come boiler, caldaie ecc. perché limita l’apertura delle valvole di sicurezza che regolano la pressione dell’acqua quando è troppo potente, scaricando l’acqua in eccesso al di fuori dell’apparecchio.
  • Diminuisce il rumore dell’acqua causato dagli sbalzi di pressione, soprattutto nelle fasi di riempimento di dispositivi come lo scaldabagno o i termosifoni.
  • Riduce drasticamente i consumi di acqua, monitorare la pressione infatti porta alla riduzione del flusso d’acqua, questo porta un grande risparmio sulle bollette.

Chiama Idraulico Roma e provincia per installare un riduttore di pressione

Hai bisogno di un idraulico per installare un regolatore di pressione a casa tua? Chiedi subito il servizio Pronto Intervento Idraulico Roma!

Grazie alla grande esperienza e professionalità, i nostri idraulici a Roma sono in grado di intervenire per installazioni, riparazioni e sostituzioni nel settore idraulico e termoidraulico.

Sono attivi tutti i giorni/H24 e in soli 30 minuti sono in grado di raggiungere ogni zona e quartiere di Roma e Provincia.

La nostra azienda Idraulico Roma fornisce preventivi completamente gratuiti per ogni tipo di servizio richiesto, con prezzi chiari, onesti e trasparenti.

CLICCA E CHIAMA:

389 245 6452

Perché lo scaldabagno elettrico perde acqua?

scaldabagno elettrico perde acqua idraulico roma

Quando lo scaldabagno elettrico perde acqua le cause e le soluzioni possono essere diverse. Di certo è un problema fastidioso e da non sottovalutare.


In questo articolo elencheremo le cause e alcuni rimedi che puoi adottare se il tuo scaldabagno elettrico perde acqua, tra cui chiedere subito il servizio Pronto Intervento Scaldabagno Roma.

Prima di controllare gli elementi che possono essere danneggiati, scollega l’apparecchio dalla presa di corrente e indossa sempre dei guanti per proteggere le mani da eventuali componenti taglienti.

Se non riesci a risovere il problema il mio consiglio è quello di affidarti a uno dei nostri idraulici a Roma che possa in poco tempo trovare il guasto e riparare il boiler.

Hai bisogno di un professionista per riparare il tuo scaldabagno che perde acqua? Richiedi il servizio di assistenza scaldabagno a Roma!

Quali sono le cause delle perdite d’acqua del tuo scaldabagno e quali soluzioni puoi adottare per risolvere il problema?

Vediamole insieme!

Problemi al gruppo di sicurezza dello scaldabagno

Il gruppo di sicurezza serve per depressurizzare lo scaldabagno scaricando l’acqua, è composto da una valvola di sicurezza che si aziona quando lo scaldabagno presenta dei problemi.

Si attiva ad esempio se c’è un problema relativo alla pressione troppo alta e la temperatura sale in modo eccessivo. Se noti che l’acqua viene scaricata frequentemente vuol dire che la valvola non funziona più in modo corretto.

In questo caso chiama subito un idraulico a Roma per cambiare il vecchio gruppo di sicurezza con uno nuovo.

Il nemico più grande della valvola di sicurezza è il calcare. Per scongiurare eventuali incrostazioni apri la valvola di sicurezza e assicurati che sia sempre pulita. Esegui l’operazione una volta al mese.

Troppa pressione nel serbatoio

Come visto in precedenza la valvola di sicurezza si attiva per depressurizzare il boiler e scaricare l’acqua, ad esempio quando la temperatura del termostato sale troppo.

In questa situazione dovrai intervenire manualmente per abbassare la temperatura. Ti spiego come fare:

  1. Spegni l’alimentazione dello scaldabagno;
  2. Svita le viti di fissaggio della scocca che protegge il boiler;
  3. Accendi il termostato e gira la manopola per reimpostare la temperatura corretta;
  4. Riaccendi l’alimentazione.

Vediamo ora l’ultimo possibile motivo dello scaldabagno che perde acqua.

Eccessiva pressione nell’impianto idraulico

Come dicevamo in precedenza se la pressione dell’impianto idraulico è troppo elevata può causare delle perdite d’acqua, questo perché il gruppo di sicurezza si attiva e scarica acqua a causa della pressione alta.

Per risolvere il problema devi installare un regolatore/riduttore di pressione dell’acqua che serve appunto per regolare la pressione.

Per montare un riduttore di pressione rivolgiti a un idraulico professionista, come i nostri idraulici a Roma!

Pronto intervento idraulico Roma: riparazione e manutenzione scaldabagno elettrico

Contattaci subito per chiedere il servizio di riparazione scaldabagno Roma o per installarne uno nuovo.

In soli 30 minuti raggiungiamo ogni zona di Roma e Provincia per effettuare ogni tipo di intervento, per risolvere ogni problema relativo al tuo scaldabagno elettrico, a gas, a pompa di calore ecc.

Svolgiamo qualsiasi intervento relativo al settore idraulico e termoidraulico ed effettuiamo preventivi di ogni tipo con prezzi chiari e trasparenti.

Esperienza, serietà, onestà e professionalità sono le nostre parole d’ordine!

CLICCA E CHIAMA:

389 245 6452

Siamo a tua disposizione tutti i giorni (domenica e festivi compresi), 24 ore su 24 (anche in orari serali e notturni)!

A cosa servono i pozzetti di ispezione?

a cosa servono i pozzetti di ispezione idraulico roma e provincia

Tutto ciò che devi sapere sui pozzetti di ispezione e la loro utilità.


Come ben sanno i professionisti della nostra azienda Idraulico Roma, il pozzetto di ispezione è un elemento fondamentale per qualsiasi sistema fognario.

Garantisce l’accesso alla rete fognaria da parte dei professionisti del settore per effettuare manutenzione, ispezioni, controlli, riparazioni di guasti ecc.

Vediamo insieme come viene realizzato un pozzetto di ispezione, i diversi modelli e i materiali.

Come viene costruito un pozzetto di ispezione?

I pozzetti di ispezione sono realizzati in materiali solidi e duraturi, in muratura o prefabbricati in calcestruzzo armato con coperchi in ghisa o calcestruzzo carrabili o pedonabili.

Le dimensioni variano in base alla loro funzione, se servono per ispezionare i tubi del sistema fognario ad esempio, dovranno essere grandi almeno 70 cm e posizionati ogni 50 metri l’uno dall’altro e in corrispondenza di ogni diramazione della rete fognaria.

Necessiti di un’ispezione del sistema fognario? Chiedi subito il nostro servizio Pronto Intervento Idraulico Roma e un nostro esperto ti raggiungerà entro 30 minuti dalla tua chiamata!

Pozzetti di ispezione reti fognarie: forme e caratteristiche

Il pozzetto di ispezione è composto da un fondo di calcestruzzo e da un coperchio apribile, in superficie vi sono dei fori per introdurre i tubi della fogna. Possono avere al loro interno dei tramezzi per separare i diversi ambienti.

Ci sono diversi tipi di modelli dei pozzetti di ispezione: cilindrici, a parallelepipedo a sezione quadrata o rettangolare, con le pareti coniche spesse alla base, la base è costruita appositamente per garantire il flusso continuo dell’acqua.

Il pozzetto permette il collegamento con il piano stradale ha una grande tenuta idraulica perché costruito con materiali ultra resistenti.

Esistono diversi tipi di pozzetto di ispezione, la tipologia cambia a seconda della posizione che hanno all’interno della rete fognaria.

Se sono inseriti in punti di convergenza di un incalanamento i pozzetti di ispezione vengono chiamati di conflueza o incrocio.

Quelli che si trovano dove cambia la direzione della rete fognaria si chiamano di deviazione o d’angolo.

Ci sono i pozzetti di testata, posizionati all’inizio della fogna, infine possono essere collocati in corrispondenza dei salti o in corrispondenza dei punti in cui cambia la pendenza della rete fognaria.

Hai bisogno di personale esperto e qualificato per ispezionare una rete fognaria?

Chiedi subito il Pronto Intervento Idraulico Roma e Provincia! I nostri tecnici sono a tua completa disposizione per interventi ordinari e d’emergenza per fognature, fosse biologiche e pozzi neri.

Il servizio è attivo 24 su 24, 7 giorni su 7. In 30 minuti un idraulico specializzato raggiungerà ogni quartiere della città e della Provincia.

Utilizziamo i migliori strumenti presenti sul mercato nel campo delle bonifiche e nello spurgo di fognature a Roma.

Ecco qualche esempio dei nostri servizi:

E tanto altro!

Chiama Idraulico Roma per un preventivo gratuito e per ricevere tutte le informazioni e l’aiuto di cui hai bisogno, il prezzo sarà chiaro fin da subito!

CLICCA E CHIAMA:

389 245 6452

Perché la caldaia perde acqua?

temperatura e pressione caldaia assistenza caldaia Roma

Problemi di pressione dell’acqua, usura e scarsa manutenzione possono causare perdite d’acqua da alcuni elementi della caldaia.
In questo articolo ti parlerò della cause e delle possibili soluzioni da adottare se la tua caldaia perde acqua e non funziona in modo corretto.

Occorre intervenire immediatamente per risolvere il problema, se la caldaia perde acqua chiama subito un tecnico specializzato, oppure se sei pratico con le riparazioni fai da te, puoi controllare alcuni elementi della caldaia e intervenire sul guasto.

LA CALDAIA PERDE ACQUA: CAUSE E RIMEDI

Per verificare subito la causa della perdita d’acqua controlla se questo succede a caldaia spenta o accesa, il luogo esatto della perdita e il livello della pressione.

– Una delle cause più comuni della perdita d’acqua della caldaia è la valvola di sicurezza, essa serve per abbassare e controllare il livello della pressione della caldaia.
Il valore della pressione deve essere impostato su 1,5 bar: se la pressione è troppo alta la valvola di sfogo scaricherà l’acqua per far sì che la pressione si abbassi, facendo fuoriuscire una grande quantità d’acqua per evitare danni ben più seri.
Per rimediare al problema occorre abbassare la pressione dell’acqua aprendo la valvola di sfiato dei termosifoni e facendo fuoriuscire un po’ d’acqua eliminando anche eventuali bolle d’aria, in questo modo il valore della pressione scenderà.

Se il valore della pressione è regolato correttamente su 1,5 bar allora la perdita può provenire da un tubo o un raccordo o da una guarnizione o usura degli elementi interni.
Prima di mettere le mani su questi componenti chiudi il rubinetto principale dell’acqua e spegni la caldaia.

– Nel caso di una perdita da un raccordo puoi cambiare la guarnizione usurata con una nuova e assicurarti che il collegamento sia ben saldo e non allentato. Se invece è un tubo a perdere smontalo e sostituiscilo con uno nuovo.
Rivolgiti a un idraulico professionista per sostituire i componenti danneggiati e rimontarli nel modo più corretto.

– Se la perdita proviene da un elemento interno come la serpentina, lo scambiatore o la pompa questo problema può essere causato dall’usura di essi o dalle guarnizioni, i componenti interni della caldaia possono infatti danneggiarsi per via delle: temperature molto elevate che si raggiungono all’interno del dispositivo; incrostazioni e depositi di calcare e ruggine.

Per risolvere il problema occorre sostituire la guarnizione o sostituire uno dei componenti danneggiati che causano la perdita d’acqua, anche in questo caso il mio consiglio è quello di rivolgerti a personale esperto e qualificato.

Ricorda sempre che puoi evitare gran parte di questi problemi chiamando un tecnico che effettui la manutenzione annuale dell’apparecchio, questo eviterà danni gravi alla caldaia, farà durare più a lungo il tuo dispositivo ed eviterà aumenti sui consumi dovuti al suo malfunzionamento.

Il Pronto Intervento Idraulico Roma opera in tutta la città e in tutta la Provincia, offre interventi ordinari o d’urgenza per la tua caldaia:

  • Montaggio caldaia
  • Sostituzione
  • Manutenzione
  • Riparazione
  • Installazione
  • Rilascio Bollino blu

In soli 30 minuti Idraulico Roma è a casa tua, puoi chiamare tutti i giorni/H24!

LA CALDAIA PERDE ACQUA?
CLICCA E CHIAMA:

389 245 6452

Come riparare una vasca da bagno rovinata

idraulico roma per vasca da bagno rovinata

Vasca da bagno rovinata? Ecco cosa fare.


Tantissime persone chiedono l’aiuto di un nostro idraulico a Roma per riparare la vasca da bagno danneggiata.

Infatti non è raro che, con il passare degli anni, lo smalto della vasca da bagno, si possa rovinare, ingiallire o diventare opaco. I detersivi aggressivi possono andare ad intaccarlo o, nella peggiore delle ipotesi, la vasca può scheggiarsi e rompersi a causa della caduta di oggetti pesanti.

Il problema non è solo estetico: crepe profonde possono anche causare infiltrazioni e perdite d’acqua creando un danno di ben più grave entità.

Ecco perché è importante prendersi cura della vasca da bagno e dei sanitari della propria casa, utilizzando detersivi adatti a ogni superficie da pulire e poco aggressivi… E chiedere subito il servizio di assistenza idraulico a Roma appena si nota una piccola crepa o corrosione dello smalto.

In alternativa, potresti provare con una riparazione fai da te.

Vasca da bagno rovinata: i rimedi fai da te.

Sono presenti in commercio numerosi kit di riparazione dello smalto, che prevedono sempre prima l’ultilizzo di sostanze per pulire a fondo la superficie da trattare, in particolare, per effettuare quest’operazione è molto diffuso e utilizzato l’acido cloridrico.

Naturalmente prima di utilizzare sostanze chimiche e kit di riparazione indossa dei guanti per proteggere le mani, e una mascherina per evitare danni alle vie respiratorie.

Per compiere i seguenti passaggi avrai bisogno anche di carta abrasiva, una spatola e un vasetto catalizzatore:

  1. Innanzitutto è importante procedere con una pulizia profonda della superficie da riparare. Come dicevamo precedentemente, si utilizza principalmente l’acido cloridrico o sostanze simili perché sono in grado di eliminare facilmente tutti i residui di sapone, calcare, batteri ecc.
  2. Asciuga perfettamente la vasca.
  3. Una volta applicata la soluzione chimica carteggia la zona per renderla completamente liscia.
  4. In seguito prepara lo smalto, impastando la resina con l’indurente e con una spatola stendi bene il prodotto sulla zona da riparare.
  5. Lascia asciugare secondo le indicazioni riportate nel kit o nel flacone del prodotto.

Oltre alla classica smaltatura puoi utilizzare anche dei rivestimenti come la lacca epossidica ultrabrillante ricomponente, adatta per alluminio, ceramica e plastica, maneggia con cura e richiudi bene i flaconi di tutti i prodotti che utilizzi.

Una volta effettuata questa operazione fai attenzione a non usare detersivi abrasivi che potrebbero rendere il lavoro vano e andare a opacizzare nuovamente la zona.

Se non hai molta dimestichezza con il fai da te chiedi aiuto a un professionista, come un idraulico della nostra azienda Idraulico Roma, per riparare o sostituire la tua vasca da bagno danneggiata.

Pronto intervento idraulico Roma sostituzione e riparazione sanitari e vasca da bagno

I professionisti della nostra azienda Idraulico Roma ti offrono tutto il loro supporto per servizi idraulici e termoidraulici di ogni tipo, ordinari e d’emergenza. Oltre ad essere attivo sempre 24/7, il servizio è disponibile anche la domenica e in orari notturni.

L’intervento è tempestivo, infatti in soli 30 minuti un idraulico specializzato ed esperto raggiungerà la tua casa in ogni zona della città e della Provincia.

Dopo un attento sopralluogo gratuito sarà in grado di fornirti le migliori idee e soluzioni per il tuo bagno, offrendoti i prodotti e i materiali migliori per i tuoi sanitari.

Chiedi subito il nostro servizio Pronto Intervento Idraulico Roma per riparare o sostituire la tua vasca da bagno!

CLICCA QUI: 389 245 6452 

Perché la lavatrice non centrifuga?

lavatrice fa rumore idraulico roma

Dall’alimentazione elettrica al tubo di scarico, le cause che portano la lavatrice a non centrifugare correttamente possono essere molteplici.

Se ti capita di aprire la lavatrice al termine del ciclo di lavaggio e di trovare i panni ancora bagnati significa che la centrifuga non funziona bene.

Vediamo insieme in questo articolo i fattori principali e le soluzioni da adottare per risolvere il problema.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: CONTROLLA IL BILANCIAMENTO DEL CARICO

Per ovviare a questo problema rispetta sempre le indicazioni sul carico della biancheria da inserire nella lavatrice, il sensore di bilanciamento del carico infatti, serve a bloccare il tamburo se il carico è squilibrato e non permette alla centrifuga di entrare in funzione.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: CONTROLLA L’ALIMENTAZIONE ELETTRICA

Verifica che non vi siano problemi all’impianto elettrico della tua casa o interruzioni di corrente.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: TUBO DI SCARICO INTASATO

Il tubo di scarico è posizionato in basso, tra la vasca e la pompa di scarico, controlla che non vi siano all’interno piccoli oggetti, calzini ecc. che possono finire all’interno del tubo. Smontalo e svuotalo da eventuali oggetti, accertati che non sia danneggiato, se lo è dovrai sostituirlo.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: FILTRO O POMPA DI SCARICO INTASATI

Se il filtro o la pompa di scarico sono intasati l’acqua della lavatrice non viene scaricata e di conseguenza la centrifuga non potrà entrare in funzione. Pulisci i due elementi e controlla che l’elica della pompa di scarico giri in modo corretto, se questo non accade occorrerà comprare una nuova pompa di scarico o un nuovo filtro.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: PROBLEMI AL PRESSOSTATO

Controlla con un multimetro se il pressostato funziona correttamente. Se danneggiato o malfunzionante, il pressostato non è in grado di comunicare alla lavatrice che l’acqua non è più presente all’interno e che la centrifuga può entrare in funzione. Controlla anche che la camera di compressione sia pulita, altra causa del malfunzionamento del pressostato.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: TROPPA SCHIUMA?

Una presenza massiccia di schiuma all’interno del cestello può bloccare il funzionamento della centrifuga, utilizza detersivi liquidi e non esagerare con le quantità.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: LA CINGHIA E’ USURATA

La cinghia permette al cestello di girare, se essa è usurata, danneggiata, rotta o si trova fuori asse, il cestello non gira più. Verifica le condizioni della cinghia e riposizionala o sostituiscila nel caso in cui sia rotta.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: CONTROLLA I CARBONCINI DEL MOTORE

Controlla se i carboncini sono lunghi almeno 1 cm, se non lo sono vanno subito sostituiti, se sono consumati infatti essi non riescono più a toccare i contatti elettrici che forniscono energia elettrica al motore che, soprattutto durante la centrifuga, richiede maggiore potenza e velocità di rotazione.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: PROBLEMI CON LA SERRATURA DELLO SPORTELLO

Se lo sportello della lavatrice non si chiude correttamente il programma di lavaggio non parte, verifica che non vi siano problemi nella chiusura e che la porta si blocchi una volta avviato il programma, se questo non accade occorre sostituire la serratura o lo sportello.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: L’ELETTROVALVOLA E’ APERTA

L’elettrovalvola controlla l’ingresso dell’acqua all’interno della lavatrice, se sono presenti incrostazioni, sabbia ecc. rimane sempre aperta non permettendo al cestello di svuotarsi.

Provvedi a pulire l’elettrovalvola da eventuali residui e se è danneggiata sostituiscila.

LA LAVATRICE NON CENTRIFUGA: LA SCHEDA ELETTRONICA NON FUNZIONA

La scheda elettronica della lavatrice gestisce tutti gli elementi che la compongono. Se non hai ricontrato danni negli altri elementi probabilmente il problema risiede proprio qui.

Contatta un tecnico specializzato per riparare o sostituire la scheda elettronica.

La lavatrice non centrifuga? Chiama il Pronto Intervento Idraulico Roma

Chiedi subito l’intervento di un tecnico idraulico esperto se la tua lavatrice non centrifuga!

Idraulico Roma e Provincia è attivo 24/7, in soli 30 minuti un professionista arriverà a casa tua in ogni zona di Roma e Provincia.

Chiama subito il numero:

389 2456452

Il bidet perde: come sostituire lo scarico?

come un idraulico a Roma può riparare un bidet che perde

Come sostituire lo scarico del bidet che perde (e quando dovresti affidarti a un idraulico a Roma).


Oggi parliamo di un problema davvero comune, che capita spesso all’interno del bagno e per cui vengono spesso contattati i nostri idraulici a Roma: il bidet che perde acqua.

Se, dopo aver aperto il rubinetto del bidet, hai trovato il pavimento bagnato (in particolare dietro il sanitario), potrebbe significare che lo scarico del bidet perde acqua, è incrostato o danneggiato e quindi dovrai pulirlo, ripararlo oppure sostituirlo!

Ma come? In questo articolo ti spiego, passo per passo, come si sostituisce uno scarico del bidet.

Se non sei avvezzo al fai da te, evita di fare ulteriori danni e richiedi subito il nostro servizio Pronto Intervento Idraulico Roma!

Come sostituire lo scarico di un bidet che perde?

Munisciti di guanti, di una chiave a pappagallo, di un seghetto e di un nuovo tubo di scarico delle stesse musure di quello usurato e segui queste istruzioni per sostituire lo scarico del bidet:

  1. Chiudi il rubinetto dell’acqua della tua casa.
  2. Con la chiave a pappagallo svita la ghiera con la guarnizione che collegano il sifone e il tubo di scarico, poi svita il gommino e la rosetta cromata che bloccano lo scarico al muro, spingi e fai girare il tubo verso il muro.
  3. Ruota leggermente il sifone e tira fuori il tubo di scarico.
  4. A questo punto controlla se il vecchio tubo e il nuovo sono della stessa lunghezza. Se così non fosse devi tagliare con il seghetto il nuovo tubo e renderlo della stessa lunghezza del vecchio.

Una volta tagliato il tubo rimonta il tutto seguendo questo procedimento:

  1. Metti il gommino e la rosetta nella parte dello scarico che si blocca nel muro, e la ghiera con la guarnizone nella parte che si collega al sifone. Posizionali ma non stringerli.
  2. Spingi il tubo dentro lo scarico e gira il sifone fino ad allinearlo al tubo.
  3. Ruota e tira il tubo dallo scarico e mettilo in modo corretto all’interno del sifone.
  4. Ora puoi riavvitare bene la ghiera con la chiave a pappagallo e il gommino, già posizionati in precedenza.
  5. Rimetti la rosetta cromata che copre lo scarico.

Ora apri l’acqua e verifica se ci sono ancora perdite oppure se hai montato il tutto in modo corretto.

L’intervento non è andato a buon fine o non hai le competenze necessarie per mettere in pratica i nostri consigli? Richiedi subito un pronto intervento idraulico a Roma e provincia!

Il bidet perde, quali sono le altre cause?

I problemi non sono relativi solo allo scarico, possono causare perdite d’acqua anche:

  • Le incrostazioni di calcare;
  • il filtro otturato;
  • la guarnizione del rubinetto.

Per questo motivo ti ricordo che curare quotidianamente i sanitari della tua casa può evitare danni, problemi e interventi idraulici.

É buona norma:

  • Tenere sempre pulito il bidet utilizzando detergenti efficaci ma non troppo aggressivi;
  • Eliminare ogni residuo di calcare che è la causa principale dell’otturazione di filtri, guarnizioni e tubi;
  • Cambiare i filtri del rubinetto regolarmente per evitare incrostazioni di calcare e per avere un flusso e di conseguenza una pressione dell’acqua ottimali.

Se continui ad avere problemi con il tuo bidet rivolgiti subito a un professionista del settore che in poco tempo risolverà tutti i tuoi problemi!

Contattaci subito un nostro idraulico a Roma: siamo a tua disposizione 24/7 e in pochi minuti raggiungiamo ogni zona della città e della provincia.

A cosa servono le valvole di non ritorno per la fognatura?

valvola di non ritorno antiriflusso fognatura idraulico roma e provincia

Cosa sono e qual è la funzione delle valvole di non ritorno per le fognature?


Le valvole di non ritorno, dette anche valvole antiriflusso, impediscono il ritorno delle acque dalle reti fognarie all’interno degli edifici, dovuti a piogge copiose o perdite d’acqua che creano allagamenti. Sono dunque fondamentali per gli impianti fognari e per la loro installazione nella zona di Roma e provincia è necessario l’intervento di un idraulico a Roma.

Quali sono le cause del riflusso di una fognatura?

A causare il riflusso possono essere vari fattori, che possono anche andare a danneggiare gravemente l’edificio, ecco quali:

  • Piogge abbondanti che finiscono inevitabilmente nei collettori che possono rompersi per il flusso ingente dell’acqua.
  • Il sovraccarico idrico in zone dove la densità è elevata.
  • Otturazioni e occlusioni della rete fognaria.
  • Non corretta manutenzione della rete fognaria.

Inoltre temporali e “bombe d’acqua”, che in poco tempo causano una caduta improvvisa di tanti millimetri d’acqua, possono causare il riflusso dell’acqua all’interno di case ed edifici perché non trovano uno sbocco per defluire.

Quindi per evitare inondazioni è bene collocare una valvola antiriflusso che possa bloccare il riflusso d’acqua delle fognature.

Hai notato che l’acqua della fognatura ritorna all’interno della tua abitazione o del tuo locale? Allora bisogna fare immediatamente qualcosa: chiedi subito il nostro servizio Pronto Intervento Idraulico Roma per installare o sostituire la valvola di non ritorno!

Per proteggere la tua casa da allagamenti rivolgiti a un idraulico a Roma che collochi la valvola di non ritorno nel pozzetto, al fine di evitare il riflusso idrico della fognatura.

Come è fatta e a cosa serve la valvola di non ritorno per la fognatura?

Questa valvola è composta da un piattello basculante che, in caso di riflusso idrico dalla rete fognaria verso l’edificio, si chiude meccanicamente semplicemente con la spinta dell’acqua.

Il piattello grazie a una leva può anche essere chiuso in modo definitivo; questo si può azionare in caso si debba impedire il riflusso di acque nere.

I requisiti che deve avere una valvola antiriflusso omologata correttamente sono stabiliti da una norma europea. Tra i tanti ci sono: la resistenza, un corretto azionamento di apertura e chiusura, conformità d’allaccio, la forza di deflusso ecc.

Vuoi installare una valvola antiriflusso per la tua fognatura? Chiama subito il Pronto Intervento Idraulico Roma!

Il prezzo della valvola di non ritorno e la sua installazione sono accessibili a tutti. Se la valvola di non ritorno della tua casa o del tuo locale sembra essere assente o malfunzionare, ti consigliamo di chiamare uno dei nostri idraulici a Roma.

Chiama pure il numero 389 245 6452: ti risponderà un idraulico preparato e ti raggiungerà entro 30 minuti al fine di collocare la valvola nella tua rete fognaria, per mantenere la tua casa asciutta e proteggerla da allagamenti.

La nostra azienda Idraulico Roma è sempre a tua disposizione:

  • tutti i giorni (compresa la domenica e i festivi).
  • 24 ore su 24, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Richiedi subito l’intervento del miglior idraulico di Roma e Provincia per difendere la tua casa da allagamenti e danni!

CHIAMA SUBITO IL NUMERO:

389 245 6452

Call Now Button3892456452