Bonus Stufa a pellet 2020

Come funziona il Bonus stufa a pellet 2020, i requisiti necessari, i metodi di pagamento e la documentazione necessaria per poter usufruire di sconti e detrazioni fiscali.

Se quest’anno hai deciso di acquistare una stufa a pellet puoi infatti beneficiare di detrazioni fiscali fino al 65% sul totale della spesa effettuata.

Sempre più diffuse nelle nostre case, le stufe a pellet stanno ormai sostituendo le stufe a legna, sia per la maggiore resa che per il costo abbastanza ridotto del pellet, materiale ecologico ottenuto dagli scarti di lavorazione della legna, inoltre offrono un notevole risparmio energetico è un ridotto impatto ambientale.

Secondo la Legge di Bilancio del 2020 e il Decreto Fiscale 2020 lo sconto IRPEF sull’acquisto di una stufa a pellet può andare dal 50 fino al 65% sulla spesa totale, sconto da detrarre in 10 quote annuali dalla prossima dichiarazione dei redditi.

Non è infatti più attivo lo sconto immediato in fattura come prevedeva la Legge di Bilancio del 2019.

HAI DECISO DI INSTALLARE UNA STUFA A PELLET?

CHIAMA SUBITO IL PRONTO INTERVENTO IDRAULICO ROMA AL NUMERO:

389 245 6452

Affidati al miglior idraulico professionista di Roma e Provincia per installare la tua stufa a pellet!

Il Pronto Intervento Idraulico Roma è il N.1 per assistenza, sostituzioni, manutenzione e installazione di stufe a pellet!

BONUS STUFA A PELLET 2020: I REQUISITI

Se desideri beneficiare del Bonus stufa a pellet la spesa massima non deve superari i 30 mila euro.

Inoltre occorre rispettare:

a. I limiti di emissione fissati dalla leggi regionali e nazionali.

b. Il rendimento energetico dell’abitazione deve essere superiore all’85%.

c. L’utilizzo di biomasse combustibili ammesse nel Bonus.

d. I limiti massimi di trasmittanza termica per porte e finestre, fissate dalla legge in determinate zone climatiche.

BONUS STUFE A PELLET 2020: LE DETRAZIONI FISCALI

La percentuale di sconto IRPEF viene calcolata in base alla detrazione fiscale di cui si beneficia:

  • Puoi godere di una detrazione fiscale del 50% se riguarda il Bonus Ristrutturazione in seguito quindi a una ristrutturazione edile.
  • Puoi ottenere una detrazione fiscale del 65% se invece hai beneficiato dell’Ecobonus, che riguarda il miglioramente dell’efficienza e del risparmio energetico all’interno dell’abitazione.

Nel primo caso, quello del Bonus Ristrutturazione avrai diritto a uno sconto IRPEF del 50% sul totale che verrà detratto in 10 rate annuali su una spesa di massimo 96 mila euro.

Nel secondo caso riguardante l’Ecobonus quindi se il rendimento energetico della tua casa è superiore all’85%, avrai diritto a uno sconto IRPEF del 65%. In questo caso il prezzo totale della stufa a pellet ti verrà detratto dalla dichiarazione dei reditti, tramite il modello 730, oppure puoi scegliere lo sconto immediato.

BONUS STUFA A PELLET 2020: DOCUMENTI E PAGAMENTI

Se decidi di usufruire del Bonus stufa a pellet 2020 devi seguire alla lettere le istruzioni dettate dall’Agenzia delle Entrate relativi alla documentazione e alla modalità di pagamento della stufa.

Le regole per beneficiare della detrazione fiscale stabilita dal Bonus stufa pellet 2020:

  1. L’installazione deve essere eseguita da un tecnico autorizzato a rilasciare il certificato di conformità della stufa.
  2. Inviare tutti i documenti relativi alla stufa a pellet al CAF o al tuo commercialista come la copia del bonifico parlante, il certificato di conformità ecc. per provare l’acquisto della stufa.
  3. Inviare all’ENEA la certificazione sulle capacità termiche della stufa a pellet, entro 90 giorni dal termine dei lavori.
  4. Dividere il totale della spesa in 10 rate annuali uguali a partire dalla prima dichiarazione dei redditi successiva all’acquisto, e indicare i dati catastali dell’abitazione in cui è stata installata la stufa a pellet.

Ricorda sempre di conservare una copiadi tutti i documenti, del bonifico, della certificazione ecc. per eventuali verifiche e controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Le regole da seguire per il pagamento della stufa a pellet sono le seguenti:

1. Il pagamento della stufa deve essere effettuato con bonifico postale o bancario parlante.

2. La causale di versamento deve essere completa di:

a. Dati anagrafici dell’acquirente e del venditore.

b. Partita IVA dell’acquirente e del venditore.

c. Codice fiscale dell’acquirente e del venditore.

d. Corretto riferimento normativo, che varia a seconda della detrazione fiscale.

Se la detrazione riguarda il 50% e quindi il Bonus Ristrutturazione, il riferimento normativo sarà “Lavori di ristrutturazione edilizia art. 16-bis DPR 22 Dicembre 1986 n.917. Pagamento della fattura n. X del giorno/mese/anno”.

Se la detrazione riguarda il 65% per la riqualificazione energetica la dicitura sarà: “Lavori di riqualificazione energetica art. 1, commi 344-347, Legge 27 Dicembre 2006 n. 296. Pagamento della fattura n. X del giorno/mese/anno.

PRONTO INTERVENTO IDRAULICO ROMA ASSISTENZA STUFE A PELLET

Puoi chiamarmi per ogni tipo di intervento ordinario o d’emergenza, tutti i giorni – 24 ore su 24, al numero:

389 245 6452

0 Commenti

Al momento non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *