Scarico Wc che Perde: Cosa Fare?

scarico wc perde

Lo scarico del wc che perde acqua è uno degli inconvenienti domestici più comuni, che causa un enorme spreco di acqua e un fastidioso e costante rumore.

In questo articolo vedremo quali sono le cause del water che perde acqua e come intervenire da soli oppure rivolgendosi a un idraulico esperto per un pronto intervento.

Il water perde acqua: qual è la causa?

Per riparare uno scarico wc che perde bisogna innanzitutto verificare il modello che è stato installato.

Esistono infatti varie tipologie di scarico che utilizzano diversi materiali: dal pulsante tradizionale, ai sistemi di scarico ad incasso quindi pulsante a unico tasto o doppio tasto che ha la facoltà di scaricare in base al tipo di uso che si fa. In ogni caso, il funzionamento idraulico alla base di ognuno di questi è sempre lo stesso.

Prima di risolvere il problema è quindi necessario individuare la causa della perdita del nostro bagno. Consideriamo i vari casi.

Cassetta scarico wc perde

In presenza di una cassetta di ceramica esterna che perde si avrà una costante fuoriuscita di acqua nel water. In questo caso bisogna verificare il funzionamento del galleggiante, che normalmente serve a chiudere il circuito dell’acqua. Se questo non avviene, significa che la cassetta continua a riempirsi di acqua, oltrepassando il livello del sifone dello scarico del wc, generando per questo motivo la perdita di acqua nel wc. A far si che la cassetta del wc perda può essere anche l‘ossidazione del sifone stesso. In questo caso è la guarnizione del wc che perde acqua e sarà necessario ripararla.

In caso di cassetta ad incasso ad uno o due pulsanti bisognerà smontare la cassetta e verificare all’interno cosa è che causa la perdita dello scarico. In genere quando questo tipo di vaschetta perde acqua, la perdita è causata o dal galleggiante usurato oppure dalla guarnizione che non aderisce bene. In entrambi i casi per riparare la cassetta basterà sostituire uno di questi pezzi. Per questa tipologia di cassette sono generalmente in commercio diversi pezzi di ricambio sia originali che compatibili.

Come aggiustare lo scarico del wc che perde

Per riparare un qualunque tipo di scarico del bagno che perde innanzitutto bisogna chiudere la chiavetta di arresto in prossimità dell’utenza per interrompere il flusso dell’acqua. Sarà poi necessario estrarre il pezzo da sostituire, e per questo bisogna disporre di apposite chiavi a pappagallo adatte a svitare dadi, bulloni, e supporti di bloccaggio.

Sostituzione del galleggiante

La sostituzione del galleggiante è un operazione semplice e veloce; tuttavia richiede molta accortezza. In questo caso bisognerà svuotare la cassetta, svitare il dado del flessibile, svitare il dado che supporta il galleggiante, estrarre il galleggiante e rimontarlo, riavvitando tutte le viti e i dadi.

Sostituzione del sifone

La sostituzione del sifone dello scarico del wc che perde, invece, è una operazione più complicata.

Per sostituirlo, infatti, bisogna svitare prima la cannuccia del pulsante e poi il supporto di tenuta che comprende la guarnizione alla canna di scarico e poi estrarlo. Successivamente bisogna posizionare bene la guarnizione conica sul nuovo sifone applicando una pasta speciale di colore verde, facilmente reperibile in commercio. Il nuovo sifone andrà poi inserito nella vaschetta, e infine bisognerà rimontare i supporti di bloccaggio assicurandovi che le guarnizioni siano posizionate bene una sull’altra. Una volta montato il tutto, sarà opportuno effettuare un collaudo verificando che lo scarico del wc non perda più acqua.

Se la soluzione fai da te non è per voi o non funziona, o siete incerti sul perché lo scarico del wc perde, chiamate un idraulico esperto che provvederà a riparare il guasto in tutta sicurezza.

Problema Risolto? In caso negativo manda una email all’indirizzo [email protected] oppure

Chiama il numero 389 2456452

Ci trovi anche su Facebook!